Come fare gli Scooby doo: istruzioni facili da seguire

Come fare gli Scooby doo: istruzioni da seguire

Video

Come fare gli Scooby doo: istruzioni da seguire

Che cosa si intende con il termine "Scooby do"? Da chi sono stati inventati? Ecco le istruzioni da seguire su come fare gli Scooby do.

Scooby doo” o meglio “Scoubidou” è un termine di gran moda che viene utilizzato per indicare l’arte e il passatempo di intrecciare fili colorati, per ottenerne dei piccoli oggetti, solitamente usati come portachiavi, braccialetti, collane o altri ornamenti. Gli Scooby doo sono passati di moda per un certo periodo ma da quest’anno tra gli adolescenti sono tornati di gran moda, anche grazie alla loro semplicità e alle tinte colorate.

Storia degli Scooby doo

Lo Scooby doo nasce inizialmente negli anni ’50 all’interno delle caserme militari. Intrecciare i fili era il passatempo dei militari durante le ore di pausa durante la giornata. Negli anni ’60 poi gli Scooby doo diventano di gran moda sulle spiagge, quando i ragazzi con i capelli lunghi suonavano le canzoni dei Beatles, dei Rolling Stones e dei Beach Boys. Lo Scooby doo era usato come un modo di comunicare i messaggi d’amore tra i ragazzi e le ragazze.

Secondo la leggenda lo Scooby doo quadrato nacque una mattina d’estate degli anni ’60, quando una ragazza iniziò a intrecciare 4 cordoncini colorati che aveva trovato nel cesto da cucito della mamma.

La ragazza chiamò l’intreccio finito “Scoubidou” e come per magia il ragazzo che l’aveva lasciata, porse le sue scuse e lei glielo regalò. Da quel momento tutte le ragazze iniziarono a intrecciare i fili per creare dei piccoli pegni d’amore e ogni intreccio iniziò ad avere un significato specifico.

Simbologia

Ecco la simbologia degli Scooby doo in base ai colori:

  • 2 colori diversi: TI AMO!!!
  • 3 colori uguali e uno diverso: AMICHE PER SEMPRE.
  • Tutti e quattro i colori diversi: FACCIAMO LA PACE.
  • Tutti e quattro uguali: AIUTAMI TU!

Leggende

Un’altra leggenda molto particolare è quella dello Scooby doo rotondo. Secondo la storia una ragazza per far pace con il fidanzato fece uno Scooby doo, ma il ragazzo non rispondeva. La ragazza iniziò cominciò a piangere mentre stava facendo l’intreccio e tra gli occhi socchiusi e le lacrime la ragazza non vedeva quello che faceva. Finito si asciugò le lacrime e osservò che lo Scooby doo ottenuto era rotondo.

La ragazza sussurrò: “Scoubidou, Scoubidou pensaci tu!” e grazie a queste parole ritrovò il suo ragazzo.

Gli Scooby doo per un periodo passarono di moda, ma un giorno una ragazza, figlia del proprietario di un negozio di giocattoli, ebbe un’idea geniale. La ragazza un giorno comprò un tubetto di brillantini e li fece cadere nei fili che non erano ancora stati colorati all’interno. Da quel momento gli Scooby doo realizzati con i fili chiari e con i brillantini tornarono a far tendenza.

Come farli

Ecco come farli:

  1. Prendete i fili e fate un piccolo nodo per creare la base. Il nodo deve essere un cappio che è molto semplice da eseguire in quanto basta piegare i due fili, fermare il punto in cui questi si incontrano, il cosiddetto “gomito”, girare entrambi i fili intorno al dito e creare un semplice nodo.
  2. Dopo aver fatto il cappio, vi resteranno due asole da un lato, che saranno utilizzate come gancio, mentre dall’altro vi resteranno quattro estremità e il resto dei fili, tutti della stessa lunghezza.
  3. Prendete due estremità dei fili di colore diverso e andate a creare due ponticelli, mentre le altre due estremità rimanenti avanzeranno in direzione opposta ai ponticelli.

    Prendete una di queste due estremità e fatela passare sotto il secondo ponticello; fatto questo prendete l’altra estremità e procedete allo stesso modo sino ad ottenere il primo incrocio del vostro Scooby doo.

  4. Continuate così e infine chiudete lo Scooby doo sciogliendo la plastica utilizzando un accendino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

video
Video

Come tagliare un video online

16 novembre 2017 di Notizie

I programmi per fare un semplice e immediato video editing direttamente online sono molti e fortunatamente non occorre essere degli esperti per utilizzarli.