Come fare un portagioie fai da te: istruzioni da seguire

Come fare un portagioie fai da te: istruzioni

Video

Come fare un portagioie fai da te: istruzioni

Ecco alcuni consigli su come fare un portagioie fai-da-te

Le donne, ma non di meno gli uomini, spesso e volentieri cercano di adornare il proprio corpo con bracciali, orecchini, e gioielli vari, al fine di rendere piacente il proprio aspetto fisico. Un modo per piacere agli altri, suscitando un interesse e un’attrazione verso l’altra persona. Oppure semplicemente per arrecare piacimento a se stessi.

Chi è solito possedere tutti questi oggetti deve tener conto di sistemarli opportunamente, evitando di spargerli quà e là, e di conseguenza di smarrirli. Molti per ovviare a questa problematica acquistano un contenitore, il classico portagioie, per conservare i propri gioielli, tenendoli sempre a portata di mano ed evitare di perderli. I prezzi variano in base al materiale o alla grandezza del prodotto.

Ma non tutti desiderano spendere il proprio denaro per oggetti relativamente non necessari e fondamentali per la vita quotidiana.

Un’ottima alternativa è quella di realizzare un portagioie fai da te, realizzato in casa e senza spendere denaro in eccesso.

Si può ottenere in tal modo un cofanetto utile e resistente, avente lo stesso scopo di quello acquistato in negozi. Ma con il quid in più di risparmiare sulle proprie tasche.

Portagioie fai da te

Procurarsi dei cartoni resistenti, quelli classici da imballo, e ritagliare le misure richieste:

  • base 24×15 cm
  • due coperchi 11,5x14cm
  • 2 fiancate laterali lughe 22×6,5cm
  • 2 fiancate laterali corte 14×6,5cm
  • 4 elementi verticali del coperchio 11×2,5 cm
  • giunzioni laterali del coperchio 14×2,5 cm
  • 2 divisori interni 13,5×6 cm

Lavorazione

  • Rivestire i lati scoperti della base e gli altri ritagli col nastro adesivo, ricoprendolo con colore acrilico bianco.
  • Utilizzare una carta decorata a piacimento per adornare il tutto e attaccarla con la colla vinilica.Unire i laterali di giunzione per il coperchio con il nastro e ricoprire superiormente con la carta anche gli altri pezzi.
  • Assemblare il tutto, iniziando dalla base e dalle parti laterali con la colla a caldo.

    In seguito fissare gli elementi verticali del coperchio e unirlo alla base realizzata in precedenza.

  • Ricavare dalla forma del coperchio un rivestimento esterno da incollare con la colla vinilica
  • Fatto ciò manca la parte interna. Inserire i divisori con la colla a caldo per ottenere gli scompartimenti desiderati.
  • Si possono introdurre ulteriori decorazioni a piacimento per personalizzare il proprio portagioie, in questo caso definito con dettagli floreali.

Altri esempi di portagioie

Non solo scatole di cartone. Esistono numerosi altri metodi per realizzare il portagioie fai da te più adatto ai propri gusti e alle proprie esigenze. Basta solo un pò di ingegno e fantasia.

Alcuni esempi possono essere le grucce per gli abiti, soprattutto quelle di legno, più resistenti; rametti di legno, ideali per la particolare conformazione; quadro da parete, al quale si può applicare una rete metallica per agganciare gli oggetti; tazzine da tè capienti; manichini, per riporre le collane in maniera ottimale; chiodi da piantare al muro, utili per appendere i propri prodotti; racchette da tennis, oggetti inusuali ma allo stesso tempo adatti in questo ambito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

video
Video

Come tagliare un video online

16 novembre 2017 di Notizie

I programmi per fare un semplice e immediato video editing direttamente online sono molti e fortunatamente non occorre essere degli esperti per utilizzarli.