I 5 miliardari più ricchi che sono partiti da zero
I 5 miliardari più ricchi che sono partiti da zero
Video imperdibili

I 5 miliardari più ricchi che sono partiti da zero

Mark Zuckerberg la vera storia

Paperoni del mondo di origini modeste, oggi miliardari: Bill Gates, Steve Jobs, Mark Zuckerberg, Mister Zara e il Patron italiano di Luxottica

Celebrità e Paperoni nel mondo, conosciuti per essere miliardari e per essere dei leader indiscutibili del mondo imprenditoriale, capaci di esercitare un’influenza ed un carisma unico e raro, abili costruttori di fortuna e di successo professionale. Creatori di ricchezza, molti di questi abili imprenditori sono stati in grado di essere del self-made man senza apporto di capitali dalla famiglia, molti di loro sono partiti da 0 euro e sono riusciti a creare un impero di banconote e di successo. Conosciamoli meglio in questa guida sui 5 miliardari più ricchi e celebri a livello globale. Degno di nota, un “cervellone” e padre dell’informatica, è il fondatore della Microsoft che nel 2016 si è confermato l’uomo più ricco del mondo. Programmatore, imprenditore ed informatico Bill Gates è nato a Seattle nel 1955 da famiglia di origini inglesi e tedesche: il padre William H. Gates II era un noto avvocato mentre la mamma Mary Maxwell sedeva nel consiglio di amministrazione di First Interstate BancSystem e United Way ed era professoressa all’Università di Washington.

Il nonno materno di Gates, JW Maxwell, era banchiere. I genitori avrebbero voluto instradare il Giovane Bill verso la carriera di avvocato ma ben presto mostrò altre attitudini, intraprendendo studi di giurisprudenza (su consiglio dei genitori) e contemporaneamente ad un corso di matematica. Sui banchi di scuola, Bill Gates conobbe Paul Allen che diventerà dipendente della Microsoft ed amico inseparabile; al termine del primo anno all’Harvard University la realizzazione del primo progetto di vita: fondare una società di software. Iniziarono così a sviluppare software usando l’hardware della GE, con cui Gates ed Allen avevano avuto le prime esperienze ed il linguaggio BASIC. Gates e Allen decisero di trasferirsi ad Albuquerque sede del MITS e, nell’aprile 1975, fondarono la Microsoft Corporation; nel frattempo vendettero il loro sistema Basic alla NCR Corporation e all’Intel e da subito, il successo fu assicurato. La magnifica parabola ascendente la conosciamo tutti e ciò si è tradotta in un successo ed in una creazione di sapere tecnologico e di ricchezza economica per Gates.

Altro miliardario del mondo dell’informatica è il fondatore della famosa mela del mondo, la Apple: Steve Jobs nato a San Francisco nel 1955 e scomparso prematuramente, dopo una lunga lotta contro il tumore al pancreas, nel 2011. Imprenditore, inventore informatico e produttore cinematografico, è noto al mondo per avere introdotto il primo personal computer dotato di mouse (Apple Lisa) e per prodotti come Macintosh, iMac, iPod, iPhone e iPad. Jobs è stato tra i primi a intuire le potenzialità del mouse e dell’interfaccia grafica basata sull’impiego di icone e di finestre per menù a tendina, venendo ad ideare il Macintosh. Dopo la gavetta all’HP, nel 1976 Jobs e Wozniak lanciarono il primo Apple a cui hanno fatto seguito le versioni successive e la creazione di Mac OS X, Mac, iPod, iPhone e iPad, prodotti che hanno portato la Apple a divenire un punto di riferimento nel campo dell’elettronica di consumo.

Mark Zuckerberg è conosciuto come il fondatore e patron di Facebook, nato nel 1984 è un informatico ed imprenditore statunitense, attualmente è il quarto uomo più ricco al mondo con un patrimonio stimato di ben 49 miliardi di dollari. Insieme ai suoi amici e compagni di stanza dell’Harvard University Eduardo Saverin, Andrew McCollum, Dustin Moskovitz e Chris Hughes, Zuckerberg creò Facebook in una stanza dell’Harvard, presentando il progetto anche ad altri campus universitari degli Stati Uniti. All’età di 23 anni, Zuckerberg divenne miliardario a seguito del successo di Facebook. Figlio del dentista Edward Zuckerberg e della psichiatra Karen Kempner, Zuckerberg è stato educato secondo la religione ebraica.

Secondo uomo più ricco del mondo, Mister Zara, è l’imprenditore spagnolo di origini modeste Amancio Ortega Gaona, conosciuto al mondo per aver fondato la catena di negozi di abbigliamento Zara. Con la moglie Rosalía Mera è stato fondatore e presidente del gruppo Inditex, di cui è il maggior azionista e che include tra le altre le marche Zara, Massimo Dutti, Pull and Bear, Bershka, Stradivarius, Oysho, Shkuaban e Zara Home.

Tra gli uomimi più ricchi del mondo spunta anche un italiano di origini modeste Leonardo Del Vecchio, imprenditore, fondatore e presidente di Luxottica: secondo la rivista Forbes è il secondo uomo più ricco d’Italia ed il trentasettesimo Paperone del mondo, con un patrimonio netto di 18,7 miliardi di dollari. Classe 1935, milanese, di origini umili: il padre commerciante di frutta proveniente da Barletta, muore prima della nascita di Leonardo che viene affidato dalla madre al collegio dei Martinitt ove vi rimane fino al diploma di scuola media. Dopo essersi trasferito in Trentino, trova lavora come garzone ed apre a Belluno nel 1958 una bottega di occhiali che da lì a poco si trasformerà nella celebre Luxottica, quotata in Borsa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...