Come rimanere svegli per studiare alle superiori e università
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Come rimanere svegli per studiare alle superiori e università
Video imperdibili

Come rimanere svegli per studiare alle superiori e università

Come studiare meno ma meglio

In prossimità di un esame o di una prova importante si può essere costretti a rimanere svegli durante la notte per studiare: ecco qualche consiglio.

Studiare durante la notte non è una buona abitudine: a fine giornata si è più stanchi e affaticati e conviene riposare per rimettersi in sesto e affrontare al meglio una prova d’esame o un’interrogazione scolastica particolarmente impegnativa. Succede, però, soprattutto agli studenti universitari, di ritrovarsi a studiare a cavallo di un esame e di avere quindi poco tempo a disposizione. In questi casi succede che si rimane svegli fino a notte tarda sui libri: ecco come riuscirci nonostante gli occhi vogliano chiudersi per il sonno.

Il primo consiglio è di mettersi a studiare seduti ad una scrivania, evitando il divano o il letto che evocano il sonno ed il relax. In realtà dovreste cercare di mantenere la concentrazione il più possibile, e per questo è consigliabile optare per una luce abbastanza forte e non soffusa (che invece potrebbe conciliare il sonno). Ascoltare musica è un ottimo modo per mantenersi svegli e vigili (utilizzando le cuffiette per non arrecare disturbo): bisogna scegliere però brani che diano la carica senza essere troppo rumorosi.

Esiste una tipologia di musica particolarmente adatta per i momenti di studio.

Altro consiglio valido è quello di non esagerare con bevande contenenti caffeina oppure energizzanti quali il guaranà o la redbull. Anche se l’effetto iniziale potrebbe sembrare positivo, a lungo andare ci si ritrova “schizzati” con un effetto zombie poco salutare.

Per rimanere svegli per studiare alle superiori e università conviene adottare un metodo di studio che faciliti l’apprendimento delle materie. Ad esempio, se la fase finale della ripetizione vi annoia particolarmente e di notte rischiate di prendere sonno, ripassate la lezione muovendovi per la stanza. Questo vi aiuterà a sgranchirvi le gambe e ad annoiarvi di meno.

Per non cedere ai colpi di sonno conviene mantenersi leggeri a cena. Prima di un esame o di una prova importante è importante nutrirsi con regolarità e moderazione, evitando le abbuffate di dolci o le cene troppo ricche di grassi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...